Sei in: Home > Didattica On Line

saonline.png

S.A. (ON LINE)

 

PRINCIPI E FONDAMENTI DELLA DIDATTICA ON LINE: IL CDL IN SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE (ON LINE), IL CDLM IN SCIENZE AMMINISTRATIVE E GIURIDICHE DELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE E PRIVATE, IL CDLM CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA  E GLI INSEGNAMENTI "A DISTANZA"

Con il Corso di Laurea  triennale in "Scienze dell'Amministrazione (on line)" il Dipartimento di Giurisprudenza offre la possibilità di frequentare "a distanza" tutti gli insegnamenti previsti per conseguire la laurea; l'istituzione dell'intero percorso risale all'anno accademico 2007/2008. Dall'a.a. 2014/15 è possibile frequentare nella stessa modalità il percorso "Giurista dell'innovazione organizzativa" del Corso di Laurea Magistrale in Scienze amministrative e giuridiche delle organizzazioni pubbliche e private.
Dall'a.a. 2015/16 anche il Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico in Giurisprudenza contiene nella sua offerta formativa tutti gli insegnamenti erogati in modalità teledidattica.

Gli insegnamenti "a distanza" sono impartiti con l'impiego della rete Internet ed in particolare sono realizzati attraverso la piattaforma informatica Moodle, sistema all'avanguardia nel settore e-learning, messo a disposizione grazie alla collaborazione del Dipartimento di Giurisprudenza con il Dipartimento di Informatica. Questi i caratteri che li connotano:
 
•  sono equivalenti, nei crediti formativi e nel programma di studio, a quelli in presenza;

•  fanno capo a docenti dei Dipartimenti, affiancati da tutor (cultori e/o esperti della materia);

•  permettono di personalizzare i tempi di studio, modulandoli secondo i propri impegni;

•  consentono una comunicazione diretta e immediata con i docenti;

•  realizzano una modalità di studio che trova nello spazio virtuale una occasione di confronto ed evita un approccio isolato alle varie materie d'esame;

•  per guidare gli allievi nello studio, accanto ai testi impiegati dell'insegnamento tradizionale offrono materiali appositamente approntati per la didattica a distanza, in costante aggiornamento, al fine di agevolare, sotto l'aspetto quantitativo e qualitativo, l'apprendimento della materia.


1. Destinatari ai quali è rivolta la didattica a distanza
 
Naturalmente i primi destinatari degli insegnamenti "a distanza" sono gli iscritti al Corso di Laurea in Scienze dell'Amministrazione (on line) e al CdLM in Scienze amministrative e giuridiche delle organizzazioni pubbliche e private.
Ma ne possono usufruire anche:
-  gli iscritti a qualunque altro Corso di Laurea dell'Università di Torino;
- chiunque, anche se non immatricolato all'Università degli Studi di Torino, abbia perfezionato l'iscrizione a corso singolo all'Università di Torino..


2. Contributi speciali

Gli insegnamenti "a distanza" rappresentano un servizio aggiuntivo ed opzionale, che il Dipartimento di Giurisprudenza offre a fianco  di tutti gli strumenti didattici messi a disposizione della collettività degli iscritti (lezioni in aula, seminari, lettorati, corsi di recupero e così via).
Per questa ragione l'iscrizione al Corso di Laurea in Scienze dell'Amministrazione (on line), al percorso on line del e CdLM in Scienze amministrative e giuridiche delle organizzazioni pubbliche e private ovvero l'ammissione a uno o più singoli insegnamenti a distanza è soggetta al pagamento di un contributo a favore del Dipartimento. Il contributo per l'iscrizione al Corso di Laurea e Laurea Magistrale si effettua all'avvio dell'anno accademico e conferisce il diritto di frequentare gli insegnamenti previsti dal proprio percorso di studio, mentre quello per l'iscrizione a un singolo insegnamento si effettua volta per volta.
L'importo dei contributi speciali è disciplinato dall'allegato 1 del Regolamento Tasse e contributi di Ateneo.


3. Docenti degli insegnamenti on line

Ogni insegnamento a distanza è affidato a un docente ufficiale della materia. Lo sviluppo delle unità didattiche on line è svolto direttamente dal docente, affiancato da un tutor esperto della materia.


4. Le classi

Gli utenti degli insegnamenti a distanza sono organizzati in classi; un insegnamento può rivolgersi a più classi.
Ogni classe ha a disposizione uno spazio web dedicato alle attività didattiche dell'insegnamento, nel quale opera anche un Forum di discussione, luogo virtuale di incontro settimanale per informarsi, confrontarsi e dibattere gli argomenti di studio relativi alle singole unità didattiche.


5. Modalità didattiche

Gli insegnamenti on line si avvalgono di un software innovativo per l'erogazione di didattica "a distanza": non si tratta di un sistema statico di pubblicazione on line di pagine da scaricare, leggere e studiare, né di lezioni filmate, da fruire in casa propria. Si tratta, invece, di un impianto informatico interattivo, costruito per l'apprendimento: lo studente ha come principale riferimento i testi consigliati e reperisce sulla rete sia i materiali di supporto e di approfondimento allo studio, progettati appositamente per l'insegnamento on line, sia gli esercizi per la comprensione dei singoli argomenti; egli è, così, in costante relazione con il docente ed il tutor, che lo stimolano alla migliore preparazione, valutandone la qualità e la correttezza. 

Ogni insegnamento è suddiviso in unità didattiche erogate on line. Tuttavia sono previsti alcuni incontri in presenza, uno all'avvio dell'insegnamento e uno alla sua conclusione; quest'ultimo è destinato all'esame finale. Il docente può anche programmare alcuni incontri intermedi, finalizzati alla verifica della comprensione della materia e delle unità erogate in rete. Può anche essere proposta una prova scritta per permettere a ciascun frequentante di valutare la qualità della propria preparazione; oppure può essere prevista dal docente una prova intermedia, volta a superare una parte del programma d'esame

La struttura dell'insegnamento è articolata, generalmente, secondo il seguente modello:

•  per un insegnamento da 12 CFU: almeno 12 unità on line e 3 o 4 incontri in presenza (uno iniziale, uno finale e uno o due intermedi), dedicati ai necessari chiarimenti sulla disciplina ed, eventualmente, ad una prova di esonero;

•  per un insegnamento da 6 CFU: almeno 5 unità on line e 2 o 3 incontri in presenza (uno iniziale, uno finale ed eventualmente uno intermedio), dedicati ai necessari chiarimenti sulla disciplina.

Il ritmo dello studio è scandito ad intervalli regolari (di solito settimanali): 

•  il docente pubblica i materiali per lo studio relativi all'unità didattica della settimana e gli esercizi da svolgere;

•  entro la scadenza assegnata, l'allievo studia, si confronta con il tutor o anche con la classe proponendo argomenti di discussione sul Forum, svolge gli esercizi e li consegna. La consegna avviene in uno spazio dedicato e riservato, che possiamo chiamare "quaderno on line", ove il singolo studente opera sempre attraverso un meccanismo di pubblicazione via web;

•   il docente pubblica la correzione dell'esercizio per l'autovalutazione della classe, e contemporaneamente l'unità per la settimana seguente;

•  sul quaderno on line di ogni studente il tutor corregge l'esercizio consegnato mettendo in evidenza eventuali errori, mancanze e integrazioni e, ove lo ritenga necessario, può invitare i singoli ad una maggiore riflessione e ad uno studio più meditato su alcuni argomenti;

•  lo studente, quindi, mentre si prepara sull'unità didattica successiva, ha l'opportunità di correggere la propria preparazione ed è stimolato all'approfondimento e all'integrazione delle eventuali carenze emerse nel corso delle unità precedenti.


6. Frequenza

In considerazione delle caratteristiche proprie degli insegnamenti on line e del ritmo incalzante delle unità didattiche, è fortemente consigliato lo svolgimento puntuale ed assiduo dello studio e degli esercizi.
In ogni caso, sull'insieme delle attività (incontri in presenza e unità didattiche), è prevista la tolleranza di 1/3 di assenze; nel caso in cui lo studente iscritto non si presenti all'avvio del corso e successivamente non esegua le esercitazioni per un totale di 1/3 delle attività già erogate, senza prendere alcun contatto con il docente,  questi ha la facoltà di escluderlo dall'accesso ai materiali dell'insegnamento on line". Inoltre, superato in qualsiasi momento del corso il limite di tolleranza di cui sopra, il docente potrà valutare di escludere lo studente dall'appello d'esame "riservato", che si tiene nell'immediatezza della chiusura dell'insegnamento.
Si raccomanda, in particolar modo, di presenziare al primo incontro, dedicato all'avvio dell'insegnamento (v. calendario triennale, calendario magistrale, calendario ciclo unico), vale a dire alla presentazione dei temi che verranno trattati e all'illustrazione delle particolari modalità di svolgimento del corso.


7. Esame finale

Il percorso si conclude con un incontro in presenza, riservato alla classe dell'insegnamento "on line" e dedicato all'espletamento dell'esame finale, che può essere in forma scritta oppure orale.

Ultimo aggiornamento: 01/08/2016 16:38
Campusnet Unito
Non cliccare qui!